Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

sabato 21 aprile 2018

GEAS a Selargius un match point non facile

Alle rossonere manca un passo alla promozione: sabato in Sardegna alle 16 proveranno a chiudere la stagione in anticipo contro avversarie in lotta per la salvezza. Un regalo ai tifosi sestesi: la gara sarà visibile in diretta streaming sulla pagina Fb di DirectaSport.

Dopo la grande serata di mercoledì, al Geas è richiesto l’ultimo sforzo, sabato 21 alle ore 16 a Selargius, comune alle porte di Cagliari, per provare a raggiungere la promozione in A1 con una giornata d’anticipo. I 4 punti di vantaggio in classifica su Costa si sono ricostituiti a due giornate dal termine grazie alla faticosa vittoria su Alpo e alla contemporanea sconfitta delle lecchesi. Due finali di partita rocamboleschi, in particolare a Crema, e una doppia conclusione felice per il Geas. Nel turno infrasettimanale, al contrario, Selargius è uscita sconfitta dal derby decisivo per i piazzamenti play-out contro il Cus Cagliari: i tempi regolamentari erano terminati con le due squadre in parità (59-59), ma nei 5’ supplementari sono state le ragazze di coach Xaxa ad avere la meglio (13-5 nell’overtime: 72-64 finale), nonostante una Arioli da 18 punti e 5 assist, una Cordola da 16 punti (6/6 ai liberi), 11 rimbalzi, 2 assist, 3 recuperate, 26 di valutazione e una Gagliano da 6 punti, 10 rimbalzi e 3 assist.

All’andata, lo scontro si era concluso con le sestesi a +38. Selargius ha vissuto una stagione bifronte: nelle prime 13 uscite, le sarde hanno riportato 6 vittorie; nelle ultime 15, soltanto una (a Pordenone, di una sola lunghezza). Alla fine di febbraio, la società selargina e la pivot Valentina Fabbri, ora a Carugate, hanno optato per la risoluzione consensuale dal contratto. A sostituirla, è stata chiamata l’ala italo-canadese Rondinelli, che aveva disputato la prima parte della stagione con San Giovanni Valdarno, nel girone Sud.

Le migliori in stagione per il San Salvatore Selargius: l’esterna nata nel 1984 Cinzia Arioli, 11,2 punti, 4,3 rimbalzi, 3,1 assist, l’ala-pivot del ’96 Ilenia Cordola, con 9,2 punti e 7,4 rimbalzi, la storica play delle selargine classe ’85 Anna Lussu, con 7,2 punti, 3,1 rimbalzi, 1,2 assist, l’ala del 1997 Delia Gagliano, con 7,7 punti e 5,7 rimbalzi, l’ala 1991 Melissa Ennia Ciara Rondinelli, con 8,4 punti e 5,2 rimbalzi. Nell’ultimo turno della stagione regolare, che si svolgerà nella sua totalità sabato 28 aprile, il Geas ospiterà la seconda in classifica Costa Masnaga.

Data la rilevanza dell’occasione, il Geas ha deciso di acquisire la diretta streaming del match in casa del Selargius. La gara sarà ripresa dall’emittente locale DirectaSport e sarà trasmessa sulla pagina Facebook “Directa Sport Live TV”, con la telecronaca di Roberto Rubiu. Tutti i tifosi Geas potranno così sentirsi idealmente in campo con la propria squadra.

GIULIA ARTURI “Non sarà soltanto l’ennesima partita da portare a casa: sarà ‘la’ partita. È fondamentale non pensare che la gara si vinca da sola, soltanto per il fatto di non aver riscontrato particolari problemi all’andata. Selargius si è ritrovata invischiata nell’area-salvezza e chi lotta per salvarsi è agguerrito tanto quanto lo siamo noi. Non abbiamo alcuna intenzione di arrivare impreparate allo scontro: ci presenteremo ‘con il coltello tra i denti’, per ottenere la promozione”.

COACH ZANOTTI “L’insieme di casi possibili da noi auspicato si è infine verificato, con gli esiti di mercoledì: è la nostra grande occasione, non dobbiamo assolutamente sottovalutare la gara che ci offre l’opportunità di salire in A1 con una giornata d’anticipo. Selargius è sotto, noi siamo in cima, ma questi discorsi contano poco o nulla in scontri come questo. È una partita non scontata: la possibilità di fare bene e di ottenere il risultato è solamente in mano nostra. Selargius ha tante giocatrici che spiccano a turno. Il ruolo di faro della squadra è ricoperto da Arioli; Lussu è una velocissima playmaker. Hanno due lunghe giovani e pericolose: Cordola e Gagliano, che ora sta giocando da ala forte, mentre quando c’era la pivot Fabbri riempiva lo spot di ala piccola. Il loro acquisto di dicembre, Rondinelli, ha ormai avuto modo di ambientarsi”.

“Nonostante i risultati non appaganti, Selargius ha mostrato nelle ultime 5 uscite un miglioramento, rispetto alle gare precedenti – dichiara Paolo Fassina, assistente di Zanotti sulla panchina sestese –. Tuttavia sono piombate in una zona di classifica a rischio: ora devono tentare di fuggire dalla zona play-out. La playmaker Lussu detta i ritmi di squadra ed è abile in penetrazione; la giocatrice con più estro e talento è Arioli, che ha punti nelle mani ed è precisa dalla lunetta. Nell’esterna del 2000 Mura si trovano doti fisiche e tecniche; anche l’ala-pivot Gagliano è fisicamente forte. La pivot mancina Cordola ha mani molto educate e una buona mobilità. Dalla panchina, l’ala-pivot mancina Laccorte è una buona tiratrice, mentre Rondinelli, in grado di mettere pressione difensiva, garantisce una doppia dimensione, interna-esterna, grazie alle proprie doti balistiche. Durante la stagione, coach Staico non è sempre riuscito a gestire ottimamente le rotazioni tra il quintetto e la panchina piuttosto ristretta. Selargius alterna difese individuali a difese a zona”.


Fabiano Scarani – Ufficio stampa GEAS

Nessun commento:

Posta un commento